TRINITY VIAGGISTUDIO PRIMO IN ITALIA PER INCLUSIVITÀ SCOLASTICA ORGANIZZA SOGGIORNI ALL’ESTERO FINALIZZATI ALL’APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE ANCHE PER GIOVANI CON DM1, DSA E CELIACHIA

L’operatore è il primo nel Belpaese ad aver avviato con successo soggiorni studio educativi all’estero per studenti con disturbi DM1 e DSA, oltre che per celiaci.

In Italia le tre tipologie di disturbi sono in forte crescita da dopo la pandemia e oggi il Ministero dell’Istruzione e del Merito sollecita chi opera nel campo dell’educazione a adattare la propria offerta.

Roma, 4 giugno 2024 – DM1 e DSA. Trinity ViaggiStudio è il primo operatore in Italia a rispondere presente sia alle richieste del Documento di sintesi degli Stati Generali sul diabete 2024, sia alle indicazioni del Ministero dell’Istruzione in merito agli studenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

DISTURBI IN CRESCITA FRA I GIOVANI

Solo questi ultimi, nell’ultimo rilievo M.I.M. condotto in Italia, sarebbero oltre 326mila dal primo ciclo d’istruzione fino alle scuole superiori, incidendo su più del 5% della popolazione studentesca nazionale. Situazione ancor più complessa sul fronte del Diabete Mellito 1, in forte crescita fra i più giovani da dopo la pandemia di Covid19, con un tasso di diagnosi balzato al 27% nel 2019-2021, rispetto all’appena 2-4% degli anni precedenti, e destinato ad aumentare con incidenza ancor maggiore negli anni a venire.

RAFFORZARE L’INCLUSIVITÀ SCOLASTICA

Per far fronte a entrambe le sfide, e al tempo stesso rafforzare il valore dell’inclusività scolastica, Trinity organizza soggiorni all’estero finalizzati all’apprendimento delle lingue straniere anche per giovani con DM1 o DSA. Viene così raccolto l’invito lanciato quest’anno da Fesdi, l’Alleanza per il diabete, unitamente all’Intergruppo Parlamentare Obesità, Diabete e NCD. Il nono capitolo del documento licenziato, “Tutelare i diritti della persona con diabete”, prende infatti in considerazione sia l’ambito dell’attività lavorativa, che scolastica e sportiva, col fine di garantire “il pieno accesso all’informazione, all’educazione terapeutica, alla sana alimentazione, ai corretti stili di vita e al supporto psicologico”. Analoghe raccomandazioni sono state incluse nel Decreto Scuola 2024 per quanto attiene i Disturbi Specifici di Apprendimento.

IL PROGRAMMA “UNO PER TUTTI, TUTTI PER UNO”

Lanciato addirittura nel 2009, il programma “Uno per tutti, tutti per uno” di Trinity ViaggiStudio è stato pensato in collaborazione con un team di docenti, capitanati dalla Professoressa Paola Eleonora Fantoni, prendendo in considerazione ogni tipologia di disturbo: non solo dislessia dunque, ma anche disgrafiadisortografia e discalculia, oltre che i BES (Bisogni Educativi Speciali, fra cui disabilità fisiche, sensoriali e cognitive). Prima di invitare gli studenti alla scelta del viaggio studio, ogni anno viene svolta un’approfondita analisi della diagnosi del disturbo, andando quindi a elaborare un Piano Didattico Personalizzato per ciascuno di essi. La scelta della metodologia didattica viene invece concordata con la scuola ospitante.

UNA GUIDA PER I DOCENTI

La procedura diagnostica è un insieme di processi necessari per la diagnosi clinica e per la diagnosi funzionale – ha evidenziato Paolo Eleonora Fantoni nella guida didattica “I Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA): che cosa sono, come si riconoscono, quali gli interventi possibili da parte degli insegnanti” – attraverso la quale viene valutato il livello di compromissione del disturbo. Il principale criterio necessario per effettuare una diagnosi di DSA è quello della “discrepanza” tra abilità nel dominio specifico interessato e l’intelligenza generale. Si affianca a questo la necessità di escludere la presenza di disturbi sensoriali o neurologici gravi e di disturbi significativi della sfera emotiva, oltre che interferenze dovute a situazioni ambientali di svantaggio socio-culturale”.

I 7 PASSI DELLA STRATEGIA EDUCATIVA

Grazie a 7 accorgimenti fondamentali, il programma che ha sviluppato Trinity ViaggiStudio è in grado di perseguire strategie educative che consentono di ottenere miglioramenti individuali notevoli e rafforzamento della motivazione, puntando sul coinvolgimento, la fiducia in se stessi, ma anche su una serie di lezioni in laboratorio informatico compreso nel pacchetto.

In particolare, il personale Trinity provvede a: 1) organizzare un ambiente di studio adatto; 2) pianificare i task di apprendimento; 3) facilitare le attività; 4) prediligere lo speaking al writing e al reading; 5) stimolare la curiosità; 6) valorizzare i successi; 7) sviluppare la capacità di concentrazione.

NEUROTECNOLOGIE AL SERVIZIO

A ulteriore supporto viene messo a disposizione il software FastForWord di Neuron, l’azienda americana che ha specificatamente brevettato un percorso di studi della lingua inglese per ragazzi dislessici. In quanto programma di lettura e linguaggio adattivo, offre 1-2 anni di benefici sul rendimento in 40-60 ore di utilizzo, mostrando la sua grande efficacia sin dalla prima applicazione grazie a tre fasi progressive: la preparazione dello studente, il cui cervello viene predisposto alla lettura mediante il miglioramento delle abilità linguistiche e cognitive meno sviluppate (memoria, attenzione, velocità processuale, sequenziamento), quindi la pratica basata sull’uso di diversi tipi di linguaggio e tecniche di lettura, per arrivare al vero e proprio rinforzo con correzioni dei modi di lettura ad alta voce e della loro fluidità utilizzando una tecnologia di “speech verification”. Agli alunni viene richiesto un impegno quotidiano per tutto il tempo della vacanza, utilizzando cuffie ogni mattina per riconoscere e discriminare i suoni, quindi la singola parola, via via frasi di senso compiuto, per arrivare infine a un breve racconto. Una vera e propria full immersion linguistica, indispensabile per apprendere nuove lingue in qualsiasi caso o circostanza.

IL PROGRAMMA DM1

Per quanto riguarda i pacchetti DM1, perfezionati sin dal 2016, la sicurezza dei ragazzi viene garantita attraverso la costante presenza di un medico e di un accompagnatore dedicato, affinché l’assistenza possa essere prestata in qualsiasi circostanza: dalle attività didattiche a quelle ricreative, dalle escursioni ai pasti, mettendo a disposizione medici che possano controllare la glicemia anche di notte e dormendo in prossimità dei ragazzi.

SODDISFAZIONE MASSIMA PER GENITORI E STUDENTI

Non è dunque un caso che l’operatore goda anche online di una valutazione complessiva pari al livello Google 4.5 su 5, grazie a oltre 180 recensioni, così come di una media di 4 stelle su 5 su Trustpilot, sia per quanto riguarda gli studenti che i genitori.

“Seri nella trasparenza e affidabili nella gestione. – ha dichiarato una mamma – Oltre ad una vasta gamma di proposte, sanno andare incontro alle esigenze dell’utenza anche alle più esigenti. Innovativi e sempre aggiornati”.

L’OPZIONE GLUTEN FRIENDLY

La terza offerta prevede un programma ‘gluten friendly”, basato sulla selezione di università che preparano cibi seguendo processi standardizzati, sicuri e pluritestati, in modo tale da poter condividere i pasti in compagnia di ogni altro partecipante, evitando code o lunghe attese per la consegna di piatti specifici non contaminati: col pacchetto Trinity, questi sono tutti serviti in un’area esclusiva, ma dove sia possibile anche sedere accanto ai propri amici di ogni giorno.

DM1, DSA, Gluten friendly. Tre sfide che, oggi, possono essere vinte sia in Italia che all’estero grazie alla professionalità di chi ha scelto di misurarvisi da anni e per primo nel nostro Paese.

Per i lettori: trinityviaggistudio.it